Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Tra Pechino e Taipei segnali distensivi

· ​Nel primo summit dal 1949 ·

È durato un’ora lo storico incontro tra Xi Jinping e Ma Ying Jeo tenutosi oggi a Singapore. Si è trattato del primo colloquio tra i leader di Pechino e di Taipei dal 1949. 

La stretta di mano tra i due leader (Afp)

«Siamo qui per evitare che si ripetano le tragedie del passato» ha detto Xi Jinping, aggiungendo, dopo la stretta di mano con Ma Ying Jeo, che «nessuna forza ci può dividere, siamo una sola famiglia». Il leader di Taipei ha dichiarato che «ora entrambe le parti devono rispettare i valori e il modo di vivere dell’altro».
Nel corso della conferenza stampa tenutasi al termine dell’incontro, Ma Ying Jeo ha espresso l’auspicio che Pechino «usi la pace, e non la forza» per risolvere le questioni bilaterali e ha spiegato che il suo popolo «tiene molto alla sicurezza e alla dignità del proprio Paese». Ma Ying Jeo ha poi spiegato di aver chiesto a Xi Jinping dei chiarimenti su alcune questioni militari. Sul piano economico il presidente Xi Jinping ha detto di di auspicare l’ingresso di Taipei nella Asian Infrastructure Investment Bank, la banca regionale di sviluppo per le infrastrutture nella regione asiatica. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE