Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Speranza per la casa comune

· Intervento del presidente di Iustitia et pax all’Unesco ·

Proprio mentre a Marrakech è in corso la conferenza dell’Onu sui cambiamenti climatici per fissare gli strumenti di attuazione del trattato di Parigi, un invito a proseguire il cammino di un coinvolgimento globale nella difesa della nostra casa comune è venuto dal cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson. Il presidente del Pontificio Consiglio della giustizia e della pace è intervenuto nel pomeriggio di mercoledì 9 novembre a un incontro organizzato proprio nella capitale francese, nella sede dell’Unesco, sul tema: «La terra, nostra casa comune».

Parlando di speranza per il futuro, il porporato ha sottolineato come tutti siano chiamati a confrontarsi «con la minaccia di una catastrofe ambientale su scala globale», ma si è anche detto fiducioso perché «un raggio di luce ha già iniziato a farsi largo fra le nuvole pesanti che incombono sull’ecologia e a a darci quello che Papa Francesco descrive come il calore della speranza».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

13 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE