Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Con il piccolo gregge

L’abbraccio della gente comune, dei fedeli, quello sempre cercato da Papa Francesco, è arrivato nella mattina di sabato 29 aprile con la messa presieduta in uno stadio alla periferia del Cairo. Preceduta, infatti, da un giro sulla golfcar scoperta davanti ai settori occupati da circa trentamila persone — una cifra altissima in una terra a stragrande maggioranza musulmana — la celebrazione ha inaugurato la seconda e ultima giornata della visita in Egitto, quella dedicata per intero alla comunità cattolica locale. Un piccolo gregge bisognoso di sostegno e di conforto. «Siamo — ci dice Ahmed, un ragazzo della capitale — orgogliosi figli della terra che ha ospitato la Sacra famiglia quando era fuggiasca, e non vogliamo sentirci estranei, ma vivere nella pace».

dal nostro inviato Maurizio Fontana

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE