Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Torna il dibattito
sull’austerità

· Fa discutere il vertice Euro-Med ·

Spinta alla crescita, all’occupazione e agli investimenti, «raddoppiando il piano Juncker», e freno alle «strettorie finanziarie» dell’austerità. È quanto si legge nel documento finale del vertice Euro-Med, sottoscritto da Grecia, Italia, Francia, Cipro, Malta, Portogallo e Spagna, dopo il dibattito che si è svolto ad Atene. 

I leader europei che hanno partecipato al meeting di Atene (Ansa)

Ma le parole critiche sull’austerità hanno suscitato la reazione della Germania e di altri Paesi del Nord Europa. Il documento, tra gli obiettivi elencati, sottolinea: il rafforzamento della sicurezza, quello della cooperazione nel Mediterraneo e con i Paesi africani; la revisione, sulla base di una maggiore condivisione, del trattato di Dublino iii in tema di richiedenti asilo; l’attuazione più efficace dell’accordo tra Ue e Turchia sui migranti. Soprattutto, i leader dei Paesi del Mediterraneo hanno voluto ribadire che «l’Europa deve mantenere la sua promessa di prosperità e giustizia sociale». E hanno invocato «unità e coesione» per «far si che gli europei abbiano un maggior controllo del loro futuro». Più in generale il documento prospetta una «visione del Mediterraneo come regione di pace, stabilità e prosperità», auspicando che il Consiglio Ue, in programma venerdì prossimo a Bratislava, ponga «le basi politiche per una nuova visione dell’Europa». Il vertice che ha riunito i leader del Sud Europa ha suscitato qualche reazione al Nord. In particolare esponenti del centrodestra tedesco, favorevoli a rigidi vincoli Ue di bilancio e dunque vicini alle posizioni di Berlino, hanno sollevato perplessità sull’organizzazione stessa del vertice anti-austerità.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE