Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Testimoni nella quotidianità

· ​Dedicata ai laici l’intenzione di preghiera per il mese di maggio ·

Scene di vita quotidiana in famiglia, in ufficio, nel tempo libero; persone impegnate in iniziative di solidarietà e accoglienza; giovani sportivi; coppie che iniziano il loro percorso insieme dopo il matrimonio e progettano il loro futuro. È uno sguardo sulla vita di tutti giorni ad accompagnare l’intenzione di Papa Francesco contenuta nel videomessaggio per il mese di maggio, affidata alla Rete mondiale di preghiera e diffusa su internet (www.thepopevideo.org). Un appello alla preghiera per i laici affinché «compiano la loro specifica missione mettendo la loro creatività al servizio delle sfide del mondo attuale». La Chiesa, spiega il Pontefice, ha assoluto bisogno dei laici e «della loro testimonianza sulla verità del Vangelo e del loro esempio nell’esprimere la fede con la pratica della solidarietà». Una missione preziosa, che porta il Papa a ringraziare tutti quei laici che, fedeli al mandato battesimale, nel loro impegno quotidiano sanno rischiare, non hanno paura e «offrono un motivo per sperare ai più poveri, agli esclusi, agli emarginati».

Tradotto in nove lingue, il video, così come i precedenti, è stato preparato per la Rete mondiale di preghiera del Papa con l’agenzia La Machi, che si occupa della produzione e della distribuzione, in collaborazione con Vatican Media che lo ha registrato.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE