Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Terzo mandato tra le proteste

· Riconfermato il presidente del Burundi ·

Il presidente del Burundi, Pierre Nkurunziza, è stato riconfermato per la terza volta alla guida del Paese africano. Lo scontato esito della consultazione, più volte rinviata e preceduta da numerosi episodi di violenza, è stato reso noto ieri sera dalla commissione elettorale. Nkurunziza ha ottenuto il 69 per cento dei consensi, contro il 19 per cento del suo principale avversario, Agathon Rwasa. 

Il voto, boicottato dall’opposizione, è stato giudicato poco credibile dalla comunità internazionale. L’ex leader della guerriglia hutu è così riuscito nel proprio obiettivo di ottenere un terzo mandato presidenziale consecutivo, malgrado la Costituzione burundese ne autorizzi al massimo due. Nkurunziza sosteneva di potere partecipare ancora alle elezioni poiché nel 2005 era stato eletto per nomina diretta da parte del Parlamento e non, invece, sulla base di un voto popolare. Con un discusso verdetto, a maggio la Corte suprema aveva accolto la tesi, facendo inasprire ancora di più le proteste di piazza, che hanno provocato oltre cento morti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE