Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La morte del cardinale
Karl Lehmann

· Vescovo emerito di Mainz, per ventuno anni presidente dell’episcopato tedesco ·

“Come teologo e Vescovo, nonché da Presidente della Conferenza Episcopale Tedesca, ha contribuito a plasmare la vita della Chiesa e della società. Sempre ha avuto a cuore l’apertura alle domande e alle sfide del tempo e di offrire risposte e orientamenti a partire del messaggio di Cristo, per accompagnare le persone lungo il loro cammino, cercando ciò che unisce oltre i confini delle confessioni, convinzioni e Stati”. Così Papa Francesco, in un messaggio di cordoglio, ha ricordato il cardinale Karl Lehmann, vescovo emerito di Mainz, morto in Germania domenica 11 marzo all’età di ottantuno anni.

Il porporato era ammalato da tempo e le sue condizioni erano peggiorate dallo scorso settembre, tanto che il suo successore a Mainz, monsignor Pietro Kohlgraf, aveva chiesto ai fedeli di pregare per il loro pastore emerito. Nato il 16 maggio 1936 a Sigmaringen, nell’arcidiocesi di Freiburg und Breisgau, Lehmann aveva ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 10 ottobre 1963. Nominato vescovo di Mainz il 21 giugno 1983, aveva ricevuto l’ordinazione episcopale il successivo 2 ottobre. Giovanni Paolo II lo aveva creato e pubblicato cardinale del titolo di San Leone I nel concistoro del 21 febbraio 2001. Il 16 maggio 2016 aveva rinunciato al governo pastorale della diocesi. Le esequie saranno celebrate mercoledì 21 marzo, alle 15, nella cattedrale di Mainz.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE