Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Teologia
in prospettiva ecumenica

· ​Congresso in India promosso dalla Christian Conference of Asia ·

Come vivere la teologia in Asia in una prospettiva ecumenica? Questa è stata la domanda centrale dell’ottavo Congresso dei teologi dell’Asia, svoltosi a Cochin, nello Stato indiano di Kerala, dal 18 al 22 aprile, con il titolo Doing Asian Theologies in the Context of God’s Oikos. La riunione, che fa parte delle iniziative promosse dalla Christian Conference of Asia (Cca) per approfondire la dimensione ecumenica della testimonianza cristiana in Asia, ha proseguito una tradizione inaugurata nel 1997, che prevede degli incontri biennali, in luoghi diversi, così da favorire un coinvolgimento sempre più ampio dei teologi nella vita della Cca.

Il congresso di Cochin ha offerto l’opportunità ai partecipanti — oltre cento teologi provenienti da molti Paesi dell’Asia — di un confronto sullo stato della riflessione teologica in una prospettiva ecumenica, che tenga conto del contesto sociale dell’Asia e dei possibili sviluppi del dialogo interreligioso. In un campo tanto vasto, sul quale anche durante la riunione sono emersi accenti e prospettive molto diversi, sono stati tre gli ambiti che si è deciso di approfondire: una rilettura della pluralità di riflessioni teologiche in Asia alla luce delle esperienze delle comunità locali; un ripensamento del rapporto tra alleanza di Dio e missione della Chiesa nel piano dell’economia salvifica dell’umanità; una ridefinizione dei paradigmi del cammino ecumenico per la formulazione di una teologia in grado di dialogare con le altre religioni. Si è partiti dall’analisi di quanto viene fatto per un comune aggiornamento delle prospettive aperte in questi ultimi anni alla luce delle tante questioni che la riflessione ecumenica, la dimensione interreligiosa e la società asiatica pongono ai cristiani in Asia. Per la complessità della situazione del continente asiatico all’interno dei tre ambiti, numerosi sono stati i temi di confronto: la costruzione della pace, l’accoglienza materiale e l’assistenza spirituale dei migranti, la ricerca dell’armonia religiosa, la battaglia per la dignità dei disabili, la spiritualità in una società digitalizzata, la condanna della violenza contro donne e bambini, il diritto alla terra, la difesa e la richiesta della libertà religiosa, la presenza dei cristiani in un contesto interreligioso e i contenuti del dialogo tra fedi.

di Riccardo Burigana

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE