Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tenace fedeltà a Cristo

· ​Cordoglio del Papa per la morte del cardinale Husar ·

Nel pomeriggio di mercoledì 31 maggio è morto il cardinale Lubomyr Husar, dei monaci studiti ucraini, arcivescovo maggiore emerito di Kyiv-Halyč degli ucraini. Aveva ottantaquattro anni. Appresa la notizia il Papa ha inviato un telegramma a sua beatitudine Sviatoslav Shevchuk, arcivescovo maggiore di Kyïv-Halyč, nel quella esprime la sua vicinanza spirituale ai fedeli della Chiesa greco-cattolica ucraina. “Ricordo – scrive il Pontefice – la sua tenace fedeltà a Cristo, nonostante le privazioni e le persecuzioni contro la Chiesa, come anche la sua feconda attività apostolica per favorire l’organizzazione dei fedeli greco-cattolici discendenti dalle famiglie forzatamente trasferite dall’Ucraina occidentale, nonché il suo sforzo di trovare vie sempre nuove di dialogo e di collaborazione con le Chiese ortodosse”.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE