Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Donne coraggiose

· Dorothy Day e Teresa d’Ávila ·

Nel recente viaggio negli Stati Uniti, parlando al Congresso Papa Francesco ha voluto ricordare quattro grandi personaggi che hanno fatto l’America, che cioè «sono stati capaci con duro lavoro e sacrificio personale di costruire un futuro migliore». 

Dorothy Day

Tra essi ha citato Dorothy Day, fondatrice del Catholic Worker Movement, il movimento dei lavoratori cattolici, donna di grande spessore umano, culturale e spirituale, di cui chi scrive ha parlato in un libro del 2011. Lo scrive Caterina Ciriello aggiungendo che la notizia è giunta mentre partecipava al Congresso Mondiale per i cinquecento anni della nascita di Teresa d’Ávila, proprio là, nella città in cui la grande santa ha cominciato il suo cammino di riforma. Quello di Papa Francesco è stato un gesto davvero importante, del quale non ci pare di avere precedente memoria: presentare una donna, laica, come figura fondamentale nello sviluppo dei valori fondamentali di un Paese. Questa donna, Dorothy Day, è serva di Dio e se ne attende con ansia la beatificazione.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE