Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tante povertà, una risposta

· Il cardinale Stella a Lourdes traccia un ritratto del sacerdote ·

Corinne Vonaesch, «Il buon samaritano»

Il prete deve essere «uomo di misericordia», chiamato ad andare incontro alle tante «povertà» che affliggono l’uomo di oggi: «essere misericordiosi come il Padre significa provare una gioia del tutto speciale nel discendere nei bassifondi dell’umanità per portarvi il suo amore gratuito che ama, perdona, consola». È il ritratto del sacerdote tracciato dal cardinale Beniamino Stella che, nell’ambito del recente giubileo dei sacerdoti celebrato a Lourdes, è intervenuto a un convegno dedicato appunto al tema della misericordia nella vita sacerdotale.

Un invito, quello all’attenzione agli ultimi e all’«amore per i più poveri», che non ammette compromessi: è infatti, ha detto il prefetto della congregazione per il clero, «una priorità che Papa Francesco vuole dare alla Chiesa».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE