Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Talebani sempre più divisi

· Una fazione dissidente sceglie un nuovo leader ·

Forze della sicurezza afghane nel distretto di Kabul (Reuters)

Continua la battaglia interna al movimento dei talebani afghani, dopo la conferma della morte del mullah Omar e la nomina del mullah Mansour come successore. Continuano le tensioni e gli attriti interni al gruppo e aumentano i timori per l’eventualità di importanti defezioni a favore del cosiddetto Stato islamico (Is).

Una fazione dissidente del movimento ha scelto ieri il suo nuovo leader con una mossa che mette in discussione l’autorità del mullah Mansour e getta un’ombra sulla possibilità di una ripresa dei colloqui di pace tra i talebani e il Governo di Kabul. Secondo fonti del giornale «The Express Tribune», il mullah Mohammad Rasool Akhund è stato scelto come comandante e Mansoor Dadullah, noto per la sua influenza nelle regioni meridionali dell’Afghanistan, come vice.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE