Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Taizé verso il 2015

· Celebrazioni per i settancinque anni della comunità ·

Taizé, 10. Il 2015 sarà un anno molto importante per la comunità ecumenica di Taizé. Saranno celebrati, infatti, i settantacinque anni della fondazione e il centenario della nascita del suo fondatore, frère Roger, a dieci anni dalla morte. Il culmine delle celebrazioni avrà luogo tra il 9 e il 16 agosto 2015, con un incontro internazionale tra giovani, rappresentanti della società civile, delle Chiese e persone in condizioni di precarietà.

Oltre a questo evento centrale, a luglio 2015 sarà proposto un incontro con il coinvolgimento di giovani che vivono la comunità monastica o religiosa, alla presenza di responsabili delle congregazioni, delle comunità e di monasteri cattolici, ortodossi e protestanti (tra cui padre Adolfo Nicolás Pachón, preposito generale della Compagnia di Gesù, padre Bruno Cadoré, maestro generale dei Domenicani, madre Iakovi, abbadessa di un monastero atonita greco, e sorella Pierrette, priora della comunità di Grandchamp). Inoltre, a settembre del 2015 si svolgerà un convegno sul contributo di frère Roger al pensiero teologico, che vedrà la partecipazione del cardinale Walter Kasper e il coinvolgimento di giovani teologi ed esperti di differenti Chiese e comunità ecclesiali. Intanto, dall’inizio di questo mese sono iniziati a Taizé i più importanti incontri dell’anno. Ogni domenica migliaia di giovani raggiungono la comunità per una settimana di condivisione e di preghiera. Diversi gruppi di varie regioni d’Italia sono attesi per la fine di luglio e durante tutto il mese di agosto. Durante l’estate centinaia di ragazzi continueranno ad approfondire la riflessione proposta da frère Alois, priore di Taizé, alla ricerca di nuove forme di solidarietà.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE