Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sviluppo sostenibile

· Energia e giustizia secondo la dottrina sociale della Chiesa ·

Data la complessità della questione energetica, la Dottrina sociale della Chiesa reputa che essa possa essere adeguatamente affrontata, interpretata e risolta sulla base di una sintesi di saperi, ossia di un approccio interdisciplinare: scientifico, economico, ambientale, geopolitico, sociale, religioso.

Lo scrive Mario Toso, precisando che la produzione, la distribuzione, l’accesso e il consumo dell’energia a livello individuale e collettivo, locale e globale, sono, infatti, caratterizzati da problemi tecnici, strutturali e istituzionali, nonché culturali. Detto altrimenti, sono dipendenti e condizionati dal modello di sviluppo dei Paesi, dagli squilibri territoriali, da diseguaglianze sul piano tecnologico, dalle aspre competizioni e dalle forti conflittualità per il controllo delle stesse risorse, da scambi commerciali non sempre equi, da speculazioni finanziarie onnivore, da deficienze nelle infrastrutture, nelle risorse monetarie, nell’innovazione, e da fenomeni di corruzione e cattiva governance, sul piano nazionale ed internazionale.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE