Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sull’immigrazione
l’Europa cerca una nuova strategia

· Nel vertice a Bruxelles tra i ministri degli Esteri dei Paesi membri ·

Sull’immigrazione l’Europa deve trovare una strategia nuova fondata sulla coerenza e la solidarietà. Con questo proposito, l’alto rappresentante Ue per la Politica estera e di sicurezza comune, Federica Mogherini, ha rivolto oggi un appello agli Stati membri perché trovino un accordo sull’accoglienza di richiedenti asilo politico e sulla gestione dei flussi migratori. 

Migrante nel porto italiano di Vibo Valentia (Ap)

«Ora sta agli Stati membri essere coerenti con quelle scelte che i capi di Stato e di Governo hanno fatto per una politica interna orientate alla solidarietà e alla condivisione dell’accoglienza», ha detto Mogherini parlando con i giornalisti a Bruxelles. Il tema è oggi sul tavolo dei ministri dell’interno Ue che si incontreranno a Bruxelles per una riunione straordinaria finalizzata a trovare un accordo per la realizzazione dell’agenda sull’immigrazione stabilita dalla Commissione Ue. Mogherini presiede invece il Consiglio affari esteri che si svolge a partire da questa mattina, e nel quale si discuterà anche della Libia. Intanto, proseguono gli sbarchi nel Mediterraneo. Sono oltre cinquecento i profughi soccorsi ieri in due interventi coordinati dalla Centrale operativa della Guardia costiera italiana.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

08 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE