Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Il mural della misericordia

· A Bogotá ·

Un grande muro dove i partecipanti potranno scrivere i nomi dei “testimoni della misericordia” dei propri Paesi che «si sono segnalati per il servizio, la carità, il dono di sé nei vari campi della vita di santità»: sarà probabilmente El mural de la misericordia il principale simbolo del Congresso continentale del giubileo della misericordia che si svolgerà dal 27 al 30 agosto a Bogotá, in Colombia. 

Come spiega al Sir padre Leonidas Ortiz Lozada, segretario generale aggiunto del Consiglio episcopale latinoamericano (Celam), organismo che assieme alla Pontificia commissione per l’America latina ha promosso l’evento, «proprio per questo è stato chiesto ai partecipanti di portare del materiale informativo sui santi del proprio Paese, visti attraverso l’ottica della misericordia». L’incontro cercherà dunque di rispondere alle sfide ecclesiali e pastorali guardando soprattutto all’esempio dei propri santi, le cui figure già nelle ultime settimane sono state approfondite.

Le Chiese di tutta l’America vivranno a Bogotá il momento culminante dell’anno giubilare. Al congresso, intitolato «Che un vento impetuoso di santità accompagni il Giubileo straordinario della misericordia in tutte le Americhe», parteciperanno le ventidue conferenze episcopali dei Paesi di America latina, America centrale e Caraibi, oltre a quelle di Stati Uniti e Canada. In apertura è atteso un videomessaggio di Papa Francesco.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 dicembre 2018

NOTIZIE CORRELATE