Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sulla cima della croce faccia a faccia con Dio

· Nella catechesi Benedetto XVI presenta la preghiera di Mosè che prefigura quella di Gesù ·

È la croce la più alta espressione della preghiera. È, infatti, alla sommità della croce che si realizza il «faccia a faccia con Dio», durante il quale Gesù offre se stesso al Padre e intercede per l’umanità intera. I cristiani debbono entrare in questa logica, identificandosi con il Crocifisso se vogliono realmente essere perdonati, dunque rinnovati e trasformati. Benedetto XVI ha scelto la testimonianza del più alto «intercessore» per spiegare ai fedeli, durante l’udienza generale di mercoledì 1° giugno in piazza San Pietro, qual è il senso della preghiera nella logica del progetto di salvezza di Dio. Di un Dio misericordioso il quale, sebbene non possa essere plasmato dal mondo a suo piacimento, come ha fatto notare il Pontefice, rivela comunque sempre il suo desiderio di salvare l’uomo. «La preghiera di intercessione — ha spiegato il Papa — rende operante, dentro la realtà corrotta dell’uomo peccatore, la misericordia divina, che trova voce nella supplica dell’orante e si fa presente attraverso di lui lì dove c’è bisogno di salvezza».

Il Papa ha ricordato quanto avvenuto al Sinai, quando Mosè impetrò il perdono per il popolo israelita che, stanco di un cammino con un Dio invisibile aveva chiesto un dio accessibile, manovrabile, alla portata dell’uomo. Con la minaccia della punizione, ha spiegato ancora Benedetto XVI, Dio ha spinto Mosè a intercedere per il popolo fuggito dall’Egitto, per poterlo poi perdonare e portare così a compimento l’opera di salvezza e manifestare la sua vera realtà. Al termine dell’udienza il Papa ha invitato a pregare per il suo viaggio in Croazia, in programma sabato e domenica prossimi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE