Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Sulla Brexit
l’Ue rischia di spaccarsi

· Possibile veto spagnolo all’accordo a causa di Gibilterra ·

Nel momento più delicato del processo della Brexit, l’Europa rischia di spaccarsi. Proprio mentre il caponegoziatore Ue, Michel Barnier, chiede a tutti i ministri degli esteri dell’Unione di “restare calmi” per poter gestire al meglio la transizione, è la Spagna a far saltare l’unanimità. Madrid ha fatto sapere di avere delle riserve sul compromesso raggiunto con Londra perché non si sente garantita sulla questione di Gibilterra, il territorio britannico all’estremo lembo della penisola iberica. In sostanza, il governo spagnolo chiede di negoziare il futuro di Gibilterra direttamente con Londra, e non vuole che vi si applichi l’accordo raggiunto a livello europeo sulla Brexit. Madrid non parla ancora esplicitamente di veto, ma, dicono fonti diplomatiche, poco ci manca.

«Vogliamo che sia chiarito che i negoziati tra Regno Unito e Ue sulla relazione futura non si applicano a Gibilterra, e che le trattative sulla relazione futura su Gibilterra, devono essere a parte. Vogliamo che questo sia chiarito nell’intesa di separazione e nella relazione futura, altrimenti non possiamo essere d’accordo. La questione di Gibilterra è fondamentale per la Spagna» ha detto ieri il ministro degli esteri spagnolo Josep Borrell, a margine del consiglio affari generali sulla Brexit. «Fino a quando non sapremo cosa dice la dichiarazione politica sulla relazione futura [tra Londra e Bruxelles], non possiamo dare il nostro ok all’accordo sul ritiro, perché le due cose vanno assieme». Insomma: Madrid chiede che la questione Gibilterra resti fuori dall’accordo. In particolare, la preoccupazione della Spagna si concentra sull’articolo 184 dell’accordo sulla Brexit, che concerne i dettagli della futura relazione tra Londra e Bruxelles. «Chiediamo chiarimenti» ha detto Borrell.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE