Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Su Granma la voce
dei vescovi cubani

· Il sito del partito comunista pubblica la lettera per la visita del Papa ·

Papa Francesco «viene» a Cuba per mostrare la sua vicinanza in un momento in cui, grazie alla sua mediazione, si respira un’aria di speranza nella vita nazionale per le nuove possibilità di dialogo in corso con gli Stati Uniti d’America. 

Lo scrivono i vescovi cubani in un messaggio pubblicato sul sito della Conferenza episcopale e ripreso, su loro richiesta, dal sito internet di Granma, organo del partito di governo . «È molto importante — si legge — quello che sta facendo egli, come pastore universale della Chiesa, alla ricerca della riconciliazione e della pace tra tutti i popoli della terra». Papa Francesco sarà il terzo Pontefice a visitare l’isola caraibica negli ultimi 17 anni. Con il viaggio, che si svolge dal 19 al 22 settembre, fanno notare i vescovi, Cuba sarà l’unico Paese al mondo insieme al Brasile ad avere il privilegio di essere stato visitato da tre Pontefici.

Intanto è stato presentato il logo della visita pastorale di Papa Francesco alla diocesi cubana di Holguín, prevista il 21 settembre. Si tratta di una mitra stilizzata, sulla quale sono rappresentati gli elementi identitari e geografici che appartengono al territorio diocesano. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE