Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Stretta sugli estremisti in Israele

· Arresto preventivo per un leader dei coloni ·

Stretta sugli estremisti in Israele. In linea con le disposizioni assunte nell’ultima riunione del Governo, le autorità israeliane hanno disposto ieri arresti amministrativi (ossia preventivi) a un cittadino israeliano: è un adolescente ebreo residente in un insediamento in Cisgiordania. Il suo nome è Mordechai Ben Gedalia ed è sospettato di aver partecipato nei mesi scorsi agli incendi dolosi nell’abbazia della Dormizione a Gerusalemme e nella chiesa della Moltiplicazione dei pani a Tagba. È la prima volta che viene preso un simile provvedimento in Israele.

In questa fase gli arresti sono di una durata di sei mesi, ma la durata potrebbe essere estesa in seguito. Già in passato Ben Gedalia era stato oggetto di provvedimenti restrittivi per i suoi spostamenti in Cisgiordania e in Israele ed era stato sottoposto a lunghe inchieste. Tuttavia secondo il suo avvocato, la polizia e i servizi segreti non hanno alcuna prova concreta che abbia preso parte agli attacchi alle chiese.

Ora però, dopo l’escalation di violenze nell’area della moschea di Al Aqsa a Gerusalemme est e in Cisgiordania — e in particolare dopo la morte del bambino palestinese di diciotto mesi in un villaggio nei pressi di Nablus a causa di un attacco dei coloni con bombe molotov — il Governo guidato da Benjamin Netanyahu ha deciso la stretta, varando nuove misure volte a colpire con maggiore incisività le frange più estremiste del movimento dei coloni. Tanto che nei giorni scorsi è stato arrestato anche Meir Ettinger, ritenuto uno dei massimi ispiratori delle cellule eversive dei coloni.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 gennaio 2020

NOTIZIE CORRELATE