Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Strappati alla schiavitù

· Oltre cento minori liberati nello Stato indiano dell’Andhra Pradesh ·

Bambino raccoglie materiale riciclabile a Mumbai (Reuters)

Centoventi bambini tenuti in stato di schiavitù e costretti al lavoro forzato in laboratori di bigiotteria a Hyderabad, la capiale dello Stato indiano dell’Andhra Pradesh, sono stati liberati dalla polizia. «Hanno malattie croniche della pelle e sono denutriti. Sono traumatizzati e visibilmente scossi», ha dichiarato il commissario Ventaka Satyanarayana, secondo il quale i bambini erano costretti a lavorare sedici ore al giorno e minacciati di violenze o di restare senza cibo se avessero disubbidito agli ordini. La settimana scorsa, la polizia ha iniziato un massiccio giro di controlli e irruzioni in decine di laboratori nascosti dopo aver ricevuto informazioni da attivisti per i diritti dei bambini. Altri duecentoventi bambini sono stati salvati, nei giorni scorsi, quando la polizia ha fatto simili irruzioni nel sud della città. In India centomila bambini sono segnalati come dispersi ogni anno e quasi il 40 per cento restano introvabili.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE