Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Storie di vita

· Adesione dell’episcopato statunitense alla campagna Share the journey ·

Washington, 29. Grande mobilitazione in tutte le diocesi degli Stati Uniti con iniziative ed eventi a sostegno dei migranti: la Conferenza episcopale ha prontamente risposto alla campagna promossa dalla rete Caritas Share the Journey (“Condividiamo il viaggio”) lanciata mercoledì 27 settembre da Papa Francesco, durante l’udienza generale. L’obiettivo è quello di promuovere la «cultura dell’incontro» nelle comunità da cui i migranti partono o in cui ritornano, in quelle in cui transitano e in quelle in cui scelgono di stabilirsi. Per questo motivo, la Conferenza episcopale, il Catholic Relief Services (Crs) e la Catholic Charities Usa (Ccusa) stanno sponsorizzando l’iniziativa in tutto il paese. Sia Crs, che lavora in più di cento paesi in tutto il mondo, che Ccusa, l’agenzia nazionale della Chiesa cattolica, sono membri della Caritas Internationalis.

«Questa campagna — ha spiegato il cardinale Daniel N. DiNardo, arcivescovo di Galveston-Houston e presidente della Conferenza episcopale statunitense — impegna la nostra Chiesa a incarnare il comandamento dell’amore verso il prossimo. Il Papa ci chiede di pregare, di riflettere e di agire, sia personalmente che pubblicamente».

«Ciascuno di noi — ha sottolineato suor Donna Markham, presidente e amministratore delegato di Catholic Charities Usa — deve impegnarsi a incontrare i migranti e i rifugiati che ci circondano. Troppo spesso ci sembrano invisibili». Secondo la religiosa non si può rimanere indifferenti: «Dobbiamo sentire le loro storie, condividere letteralmente i loro viaggi e vederli come nostri fratelli e sorelle».

Da Seattle a Miami, i presuli americani stanno celebrando messe, veglie di preghiera ed eventi con i migranti e i rifugiati. Due diocesi in Florida sono impegnate con i fedeli per spiegare il sostegno che la Chiesa cattolica sta prestando alla campagna Share the Journey. La basilica dell’Immacolata Concezione, a Jacksonville, nella diocesi di Saint Augustine, sta lavorando per invitare rifugiati e migranti a una messa particolare dove saranno accolti per condividere le loro storie di vita.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 novembre 2018

NOTIZIE CORRELATE