Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Spirito di riconciliazione

· ​La solennità in Sri Lanka ·

Trincomalee, 23. Lo spirito del Natale può aiutare «a unire gli sforzi nel processo di riconciliazione tra le varie comunità, in modo da non consentire la ricomparsa della guerra e a beneficio del futuro del paese». È intervenuto anche della Repubblica, Maithripala Sirisena, alla “festa di stato” con i cattolici svoltasi a Trincomalee, in Sri Lanka lo scorso 16 dicembre. «Il Natale — ha detto Sirisena — porta un messaggio di pace e amore al mondo. È la più importante occasione per rafforzare la riconciliazione e l’armonia tra le comunità».

La cerimonia — riferisce AsiaNews — si è svolta all’Hindu Cultural Centre, presenti le massime autorità della Chiesa cattolica, dal nunzio Pierre Nguyên Van Tot al presidente della Conferenza episcopale, Julian Winston Sebastian Fernando, al vescovo di Trincomalee, Christian Noel Emmanuel. La scelta di Trincomalee (uno dei luoghi simbolo di oltre trent’anni di guerra civile) ha avuto uno scopo preciso: condividere il significato autentico del Natale tra cittadini che vivono nello stesso paese. L’incontro segna un passo importante per la convivenza armoniosa tra le comunità religiose del paese.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE