Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Speranza
dopo la violenza

· Il sostegno alle vittime delle persecuzioni anticristiane del 2008 in India ·

Patrocinato dall’arcidiocesi di Cuttack-Bhubaneswar, si è svolto martedì scorso nel Centro pastorale di Konjamendi, nel distretto di Kandhamal, il primo incontro fra i superstiti dei massacri anticristiani avvenuti nel 2008 nello Stato indiano di Orissa.

L’incontro ha coinvolto un centinaio di sopravvissuti alle violenze e si è trattato — ha spiegato all’agenzia Fides padre Ajay Singh, sacerdote e attivista per i diritti umani, fra i coordinatori dell’opera sociale della Chiesa locale — di «un’occasione unica per ritrovarsi insieme per la prima volta a condividere la lotta per la giustizia e la dignità». L’incontro aveva l’obiettivo di dare speranza e di costruire solidarietà tra coloro che hanno perso i propri cari (genitori, figli, mariti, mogli) o tutti i loro beni, vedendo sconvolta in un attimo la propria esistenza.

«Vogliamo costruire comunione tra i sopravvissuti — ha osservato Singh — mentre il sistema della giustizia penale è fallimentare. I parenti delle vittime vivono i processi in tribunale con grande paura, in quanto gli accusati potrebbero intimidire i testimoni. Ci auguriamo che le storie di questi superstiti, storie di speranza, di fede e di lotte di giustizia, possano essere ascoltate dalla Conferenza episcopale indiana».

Nel 2008 il Kandhamal, distretto nella parte orientale di Orissa (o Odisha), fu teatro della peggiore violenza anticristiana mai avvenuta nella storia moderna dell’India. Durati quasi quattro mesi, gli attacchi provocarono quasi cento morti e più di cinquantamila sfollati, cacciati da case e villaggi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

06 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE