Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

La necessità
di un rinnovamento

· Nella giornata pro orantibus ·

Abbiamo accolto con grande gioia e forti aspettative la costituzione apostolica Vultum Dei quaerere (Vdq) di Papa Francesco, soprattutto perché si faceva sentire sempre più pressante l’esigenza di un rinnovamento, la possibilità di rifiorire e quindi la necessità di un orientamento sicuro, di un appoggio solido. Ci si rendeva conto che negli ultimi decenni, alla luce degli insegnamenti del concilio Vaticano II, la Chiesa aveva percorso un cammino fecondo e intenso; di pari passo erano mutate, o meglio, stanno continuamente mutando, le condizioni socio-culturali generali.

Dalla lettura del testo appare evidente la frequente ripetizione di alcuni termini come preghiera, contemplazione, formazione, amore. Altri, invece, come regola, normativa, legge, diritto (che ci saremmo forse aspettati di trovare in prima linea) compaiono in proporzione significativamente minore. Al di sopra di tutto, poi, colpisce la ripetizione della parola cuore.

Secondo la Bibbia, il cuore racchiude in sé la pienezza della vita spirituale. Amare Dio con tutto il cuore (cfr. Mt 25, 31) vuol dire amarlo con tutte le forze dell’anima e del corpo, con l’energia di tutto l’essere. In questo si distingue la terminologia degli autori spirituali dal linguaggio corrente che attribuisce al cuore solo le emozioni. Nella visione biblica il cuore è la sede dell’intelligenza e della volontà, oltreché del sentimento; è il luogo delle decisioni, della coscienza intima della persona. Il cuore va quindi considerato come sorgente e nello stesso tempo vera dimora di una vita dedita alla contemplazione.

Comunità delle visitandine del monastero Santa Maria di San Vito al Tagliamento

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE