Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sos immigrazione
negli Stati Uniti

· Obama chiede più risorse al Congresso ·

L’emergenza immigrazione ai confini tra Stati Uniti e Messico rischia di trasformarsi in vera e propria crisi umanitaria. Così il presidente Barack Obama ha chiesto al Congresso quasi il doppio delle risorse aggiuntive previste, ben 3,7 miliardi di dollari, per affrontare una situazione che si fa giorno dopo giorno sempre più grave. 

A preoccupare le autorità statunitensi è soprattutto l’ondata inarrestabile di minori non accompagnati che attraversa clandestinamente il confine: dall’inizio dell’anno sono 52.000. Ma senza una svolta vera — dicono gli esperti — il numero è destinato a moltiplicarsi nel giro di poche settimane. Così come quello delle donne sole con bambini, ben 39.000 dall’anno scorso. Per la Casa Bianca, sommersa dalle critiche per come sta gestendo la situazione, non c’è più tempo da perdere. Serve quel cambio di marcia auspicato negli ultimi giorni dal presidente Obama, che perciò ha inviato ai leader di Capitol Hill la richiesta di una cifra ben più consistente rispetto a quella di due miliardi fin qui circolata. Soldi che si andranno ad aggiungere ai fondi già esistenti e che — ha spiegato il presidente americano — dovranno essere utilizzati per affrontare «questa urgente situazione umanitaria».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE