Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Solo con la forza dell’amore

· L’intervista a Benedetto XVI trasmessa in Italia nel programma di Rai uno «A sua immagine» ·

«Cercate la pace con i mezzi della pace e lasciate la violenza». È questo l’appello lanciato da Benedetto XVI nel corso dell’intervista concessa alla trasmissione «A sua immagine. Domande su Gesù», andata in onda nel pomeriggio di venerdì 22 aprile, su Rai uno. Il Papa ha indicato la via del dialogo come unico «cammino per uscire dalle difficoltà» rispondendo alla domanda di una donna musulmana della Costa d’Avorio, che gli ha parlato dalla drammatica situazione del Paese africano segnato da divisioni e conflitti. «Invito fortemente tutte le parti — ha detto il Pontefice — a rinunciare alla violenza, a cercare le vie della pace».

Un’esortazione ripresa anche nella risposta alla domanda di un gruppo di giovani cristiani dell’Iraq. «Vogliamo fare — ha assicurato loro — un lavoro di riconciliazione, di comprensione, anche con il governo, aiutarlo in questo cammino difficile di ricomporre una società lacerata».

Nelle altre risposte di Benedetto XVI — sette in tutto le domande postegli durante l’intervista — un riferimento alla catastrofe del terremoto in Giappone e un richiamo al valore di ogni atto d’amore verso la vita umana, anche quella più fragile e vulnerabile. Dal Papa, infine, alcune significative riflessioni sulla risurrezione di Cristo, sulla «nuova vita» che attende l’uomo dopo la morte e sulla maternità spirituale di Maria che rivela «la vera umanità, il vero umanesimo di Gesù».


Testo integrale dell'intervista


L'editoriale del direttore

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE