Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Smantellata la convivenza pacifica

· Il cardinale Leonardo Sandri sul futuro dei cristiani in Medio oriente ·

In oriente è «in atto un vero e proprio smantellamento» di quella «dimensione di convivenza» che in passato ha permesso a comunità cristiane, islamiche ed ebraiche, di condividere “insieme” gli stessi territori, «al di là dei diversi equilibri di potere che si sono succeduti lungo i secoli». 

Lo ha denunciato il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, intervenendo mercoledì pomeriggio, 29 aprile, al colloquio internazionale organizzato a Bari dalla comunità di Sant’Egidio.

Aprendo i lavori sul tema «cristiani in Medio oriente: quale futuro?», il porporato ha subito ricordato la «secolare vocazione» della città ospitante a «guardare verso» est, grazie alla quale «le vie dell’incontro tra popoli e culture diverse, anche grazie al commercio marittimo, hanno educato le generazioni a non sentire l’altro come un “diverso”». 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE