Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Signora madre

· Verso gli onori degli altari suor Maria di Gesù Santocanale ·

Povera tra i poveri per condividere con i fratelli le difficoltà di ogni giorno. È Maria di Gesù Santocanale (1852-1923), fondatrice della congregazione delle suore cappuccine dell’Immacolata di Lourdes, che il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, domenica 12 giugno, nella cattedrale di Monreale, beatifica in rappresentanza di Papa Francesco.

Carolina Concetta Angela nasce a Palermo il 2 ottobre 1852. A 21 anni il suo bisogno di contemplazione la spinge a pensare al monastero di Santa Caterina. Ma la profonda miseria materiale e spirituale vista a Cinisi, la sconvolgono. Nel Terz’ordine francescano, Carolina individua la sua scelta di vita.

Come Francesco si fa povera tra i poveri e con la bisaccia sulle spalle gira di porta in porta. Gesù Eucaristia è fondamento della sua vita: si fa ogni giorno pane che si spezza per ogni malato, per ogni bimbo, per le tante famiglie. Ciò che la rende speciale è il suo cuore di madre, la tenerezza e la signorilità che elargisce nel suo servizio. La giornata terrena di madre Maria di Gesù si conclude il 27 gennaio 1923, mentre tutti unanimi la dichiarano “santa”.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE