Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Siamo diventati amici e fratelli

· Papa Francesco incontra la comunità ebraica al Tempio maggiore di Roma ·

«Da nemici ed estranei, siamo diventati amici e fratelli». Nel Tempio Maggiore di Roma Papa Francesco ha riassunto con queste parole gli ultimi cinquant’anni di relazioni tra cattolici ed ebrei. Recandosi in visita nel pomeriggio di domenica 17 gennaio alla comunità ebraica, il Pontefice ha plaudito al «dialogo sistematico» tra le due parti «reso possibile» dalla Dichiarazione conciliare Nostra aetate. Il vaticano II, ha spiegato, «ha tracciato la via» e, defininendo «teologicamente per la prima volta, in maniera esplicita, le relazioni della Chiesa cattolica con l’ebraismo», ha fornito «un importantissimo stimolo per ulteriori, necessarie riflessioni».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE