Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Si riaccende la tensione tra Israele e Gaza

· Raid sulla Striscia dopo il lancio di un ordigno ·

Tank israeliani  al confine  con la Striscia di Gaza (Ansa)

Si riaccende la tensione tra Israele e la Striscia di Gaza. Dopo il lancio di ieri di un razzo dal territorio palestinese controllato da Hamas, l’aviazione israeliana ha colpito un edificio — presunto centro di addestramento dei miliziani — nel centro della Striscia. Non sono state segnalate vittime. Notizia dell’attacco è stata data da un portavoce militare che ha ricordato come dall’inizio di gennaio siano stati già tre i razzi palestinesi lanciati contro Israele. «L’esercito continuerà a operare — ha detto il portavoce — contro coloro che minacciano la sovranità israeliana».

Tensione alta anche in Cisgiordania. Le forze di sicurezza israeliane hanno arrestato tre membri di una cellula terroristica vicino Tulkarem: erano sospettati di aver condotto la settimana scorsa un attacco a colpi di armi da fuoco contro alcuni soldati israeliani, ferendone uno. Uno dei tre sospettati — secondo lo Shin Bet, il servizio di sicurezza interno — è un ufficiale delle forze di sicurezza dell’Autorità palestinese (Ap). L’uomo è accusato di aver nascosto le armi utilizzate durante l’attacco. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE