Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Si può fare
ancora di più

· ​A Parigi il forum di pastorale sociale europea ·

Accompagnare ancora di più quanti sono nel bisogno e organizzare meglio la solidarietà. La Chiesa in Europa indica nel Buon samaritano l’immagine che maggiormente risponde al compito più urgente cui è chiamata la comunità cristiana di fonte all’imporsi di alcune sfide — dall’immigrazione alle conseguenze sulle famiglie della crisi economica — che promettono di incidere sul presente e ancor più sul futuro del continente e sulla vita dei suoi cittadini.

È quanto è emerso dall’incontro, un vero e proprio Forum di pastorale sociale, che i responsabili di alcune organizzazioni cattoliche europee hanno avuto nei giorni scorsi a Parigi, presso la sede della Conferenza episcopale francese, per analizzare insieme alcune delle sfide più significative che esse si trovano ad affrontare nell’ambito della vita sociale dei diversi Paesi. 

A renderlo noto è un comunicato del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee), in cui si sottolinea come queste organizzazioni — tra cui Caritas Europa, la Commissione cattolica internazionale per le migrazioni, il Centro europeo per le questioni dei lavoratori, la Conferenza delle commissioni di Giustizia e pace in Europa, insieme alla Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece) al Ccee e allo stesso Ccee — «hanno condiviso una valutazione sui molteplici bisogni dei cittadini europei, constatando pure l’enorme sforzo che fa la Chiesa cattolica in Europa per rimanere accanto ai più bisognosi attraverso iniziative concrete a livello locale, nazionale, e anche internazionale».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE