Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Si fa ancora troppo poco per il clima

· L’allarme delle Nazioni Unite alla Cop 24 di Katowice ·

I duecento paesi riuniti in Polonia per tentare di proseguire nel percorso definito dall’accordo di Parigi devono fare «un altro passo avanti» per limitare gli effetti disastrosi del riscaldamento globale del pianeta, nonostante i venti contrari poco propizi a una risposta ambiziosa. È questo il messaggio lanciato dall’Onu all’apertura della conferenza Cop 24 a Katowice, nella Polonia meridionale.

«Quest’anno sarà probabilmente uno dei quattro anni più caldi mai registrati. L’impatto del cambiamento climatico non è mai stato peggiore», ha sostenuto ieri la responsabile clima dell’Onu Patricia Espinosa. Il mondo è «in profonda difficoltà con i cambiamenti climatici», ha ribadito oggi il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres all’inaugurazione ufficiale della conferenza. «Per molte persone, regioni e persino paesi, questa è già una questione di vita o di morte», ha aggiunto Guterres ai rappresentanti. «Non stiamo ancora facendo abbastanza, non ci stiamo muovendo abbastanza in fretta, per prevenire un’interruzione climatica irreversibile e catastrofica».

Sono state segnalate proteste ieri vicino all’area dove si svolgono i lavori della conferenza: decine di attivisti hanno picchettato il sito di una ex miniera di carbone. Le autorità polacche sono sotto accusa perché mantengono il paese dipendente dal carbone, che è ancora la principale fonte di energia elettrica.

Sempre ieri, a Bruxelles, almeno 65.000 persone sono scese in piazza nel quartiere delle istituzioni europee per una manifestazione a sostegno delle proposte Ue per contrastare i cambiamenti climatici. Una dimostrazione che è rimasta pacifica, ha confermato la polizia, parlando della più grande manifestazione sul clima mai tenutasi in Belgio.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE