Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sì del Bundestag al salvataggio greco

· Schäuble apre a una possibile riduzione del debito ·

Il Bundestag tedesco ha approvato oggi con ampia maggioranza il terzo pacchetto di aiuti alla Grecia. Dallo spoglio è emerso che hanno votato a favore degli 86 miliardi per la Grecia 454 deputati tedeschi. Centotredici sono stati i voti contrari, 18 gli astenuti. Sembra dunque essere stata stata evitata la spaccatura nella maggioranza Cdu-Csu paventata nei giorni scorsi.

Il cancelliere tedesco Merkel (Reuters)

«Sarebbe irresponsabile non usare l’opportunità di un nuovo inizio per Atene», ha dichiarato il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schäuble, prima del voto. Riconoscendo che «in Grecia il cambiamento è evidente», Schäuble ha aperto alla possibilità di un alleggerimento del debito in linea con quanto da tempo richiesto dal Fondo monetario internazionale (Fmi). «È possibile un alleggerimento del debito senza un taglio» anche se «lo spazio di manovra è però limitato, questo è bene ribadirlo». A ottobre «alla luce dei pagamenti attuali, si potranno trarre dei giudizi. Sono sicuro che a ottobre potremmo osservare un miglioramento della situazione e, se sarà necessario, ci sarà un alleggerimento del debito» ha spiegato il ministro. Alcune settimane fa l’Fmi aveva minacciato di abbandonare il tavolo delle trattative se non ci fosse stato un confronto serio sul debito ellenico, a suo giudizio insostenibile. Berlino si era detta inizialmente scettica sull’ipotesi di un alleggerimento, ma ora sembra aver corretto il tiro. «Una nuova partecipazione dell’Fmi è irrinunciabile anche sul piano finanziario» ha spiegato Schäuble.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE