Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Serve visione
a lungo termine

· ​Protestanti francesi sulle politiche migratorie ·

 Affrontare compiutamente e con successo un fenomeno epocale come quello dell’immigrazione significa anche avere «una visione a lungo termine», piuttosto che uno sguardo tutto rivolto a tamponare l’emergenza. È quanto sottolinea Jean-Claude Mas, segretario generale della Cimade, l’organizzazione protestante francese che si occupa di soccorso e assistenza, in particolare dei migranti. L’occasione è la recente presentazione, da parte del governo di Parigi, del nuovo piano per far fronte al flusso degli immigrati. Un documento che Mas, in un’intervista al quotidiano francese «La Croix», giudica non pienamente soddisfacente. «Ci è stato presentato — afferma — un piano simile al precedente. Si tratta di una politica frammentaria, basata sull’oggi, con poca prospettiva. Aumentano le risorse a disposizione ma manca una visione a lungo termine della questione migratoria in Francia. Prevalgono le scelte di fermezza, dissuasione ed espulsione rispetto all’accoglienza».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE