Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Senza tregua
le violenze di Boko Haram

· Oltre quaranta morti nell’attacco a un villaggio nigeriano ·

Ancora violenze in Nigeria. È di almeno 45 morti il bilancio di un attacco attribuito a Boko Haram nel nord-est del Paese. Lo hanno riferito ieri testimoni.

Militari nigeriani di pattuglia al confine con il Camerun (Afp)

Secondo le prime ricostruzioni, uomini armati sono arrivati in moto ad Azaya Kura, un villaggio nella regione nigeriana di Mafa, e hanno sferrato un duro attacco contro la popolazione. «Abbiamo contato quarantacinque cadaveri» ha raccontato Mallam Bulama, il capo del villaggio. «Altri sono morti nella boscaglia per le ferite d’arma da fuoco» ha aggiunto un altro testimone. Le persone rimaste ferite sono una cinquantina. «Chiedo al Governo federale di prendere delle misure urgenti per salvare la nostra gente che rischia di scomparire» è l’appello lanciato dal presidente ad interim del distretto di Mafa, Shettima Lawan. Questo nuovo massacro è giunto nel giorno in cui il Parlamento della Nigeria ha deciso di porre fine allo stato d’emergenza proclamato nel nord-est del Paese in seguito ai ripetuti attacchi perpetrati dai miliziani del gruppo Boko Haram.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

11 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE