Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Senza tregua la lotta di Boko Haram

· Numerose vittime in una duplice esplosione a Kano ·

Non c’è pace in Nigeria dove i terroristi di matrice islamica del gruppo Boko Haram continuano la loro sanguinaria lotta che ha già provocato migliaia di vittime, in gran parte civili. L’ultimo episodio è avvenuto ieri sera: almeno cinque persone sono morte per due esplosioni avvenute a Kano, nel nord-est del Paese. A darne notizia è la polizia, mentre un testimone parla di oltre 25 vittime. 

Soldati e poliziotti sul luogo dell’attentato nella città nigeriana di Kano (Reuters)

A rimanere uccise, ha precisato il commissario di polizia, sono anche le due donne che si sono fatte esplodere. Una di loro, riferisce il quotidiano nigeriano «Premium Times», era un’adolescente. L’esplosione è avvenuta vicino ad alcuni negozi di telefonia: una commerciante che è riuscita a mettersi in salvo ha detto che il livello di sicurezza era molto basso. Le esplosioni sono avvenute a meno di 24 ore da un altro attentato a una stazione di autobus a Yola, sempre nel nord-est, in cui sono morte 32 persone.

Nel frattempo, l’esercito nigeriano, in tre distinte operazioni, ha messo a segno un duro colpo contro i terroristi di Boko Haram. Nella provincia di Damboa, nello Stato di Borno, è stato distrutto un campo di addestramento: in questo intervento sono stati uccisi, secondo fonti governative, 26 terroristi e sono state sequestrate numerose armi, tra cui bombe azionabili a distanza e due lanciagranate.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE