Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Selfie tra le stelle

· L’impresa di Rosetta ·

Il selfie scattato dalla sonda con la cometa (Epa)

La moda dei selfie raggiunge lo spazio. E questa volta almeno per immortalare un incontro speciale: quello tra la sonda spaziale Rosetta e la cometa 67/p Churyumov Gerasimenko. La sonda dell’Agenzia spaziale europea (Esa) ha raggiunto il corpo celeste al termine di un viaggio di dieci anni nel sistema solare, durante il quale ha coperto una distanza pari a cinquecento milioni di chilometri. Poco dopo il contatto, dal corpo della sonda si è staccato il lander Philae, che si è andato a posare sulla superficie del corpo celeste. Philae è il primo mezzo costruito dall’uomo per compiere questa impresa. «Sappiamo sognare e abbiamo i migliori ingegneri capaci di trasformare i nostri sogni in realtà» ha detto il direttore generale dell’Esa, Jean-Jacques Dordain, rivolgendosi al numerosissimo pubblico che ha seguito l’atterraggio sulla cometa nel centro di controllo dell’Esa a Darmstadt. Philae avrà il compito di perforare il nucleo della cometa.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE