Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sei poliziotti incriminati
per l’omicidio di Freddy Gray

Non ha fermato le proteste a Baltimora l’incriminazione di sei poliziotti accusati di essere coinvolti nell’omicidio di Freddy Gray, il venticinquenne nero morto durante un fermo di polizia. Questa notte, la quarta di coprifuoco decisa dalle autorità, sono state fermate 53 persone.

Ieri il procuratore del Maryland, Marylin Mosby, aveva formulato le accuse contro i sei poliziotti. La più grave, quella di omicidio preterintenzionale, pende su Caesar R. Goodson jr, l’autista del veicolo della polizia nel quale è morto Gray. Secondo quanto accertato dall’indagine della procura, il ragazzo è deceduto in seguito a una frattura delle vertebre cervicali riportata durante il trasporto col cellulare in cui era stato imbarcato. Ammanettato e ferito, gli sarebbe stato rifiutato soccorso per ben due volte.

«È vitale che la verità venga fuori», ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, dopo l’annuncio dell’incriminazione.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE