Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A scuola di lavoro

· ​Iniziativa della diocesi di Roma ·

Un problema, quello del lavoro, da ormai troppi anni sulle spalle soprattutto dei giovani, sempre più in difficoltà nel trovare uno sbocco professionale che li sottragga all’insicurezza e alla paura del futuro. Per questo l’Ufficio per la pastorale sociale della diocesi di Roma, per il secondo anno consecutivo, ha promosso l’iniziativa Generiamo lavoro, evidenziando quella “o” maiuscola per sottolineare la grande ricchezza insita nella realizzazione professionale. Essa consisterà in un ciclo di dieci incontri, a partire da oggi 18 marzo, rivolti ai giovani dai 18 ai 30 anni, in collaborazione con Associazioni cristiane lavoratori italiani (Acli) di Roma, Azione cattolica diocesana, Cisl di Roma e Rieti, Confcooperative Roma, Unione cristiana imprenditori dirigenti (Ucid) Roma, e altre associazioni, con il sostegno della Regione Lazio e del ministero del Lavoro.

L’inizio del percorso è al Centro servizi Acea di Roma, con una veglia di preghiera presieduta dal vescovo ausiliare Gianrico Ruzza, una «tradizione consolidata nella diocesi di Roma», aggiunge don Francesco Pesce, incaricato dell’Ufficio per la pastorale sociale del Vicariato. All’agenzia Adnkronos ricorda che «da qualche anno stiamo cercando di realizzare l’evento in ambienti cosiddetti “laici”, nei luoghi di lavoro, per essere sempre più Chiesa in uscita come ci invita a fare il nostro vescovo Papa Francesco. È un’iniziativa che l’anno scorso ha dato buoni risultati in termini di assunzioni lavorative».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE