Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Scontro
all’Eurogruppo

· Nessun accordo con il Governo greco ·

Si cercava il compromesso, si temeva lo scontro, e i timori si sono avverati: nessun accordo tra Grecia ed Eurogruppo. I ministri non sono riusciti nemmeno a scrivere il comunicato finale congiunto e hanno rinviato la discussione al prossimo vertice di lunedì.

Questo nella speranza che il summit dei capi di Stato e di Governo Ue, che si apre oggi, possa trovare una strada diplomatica per imbastire il dialogo con l’Esecutivo di Tsipras.

Il Governo greco è fermo sulle sue posizioni e non ha intenzione di retrocedere: dice no all’austerità, non vuole più incontrare la Troika (la squadra di commissari Ue, Bce ed Fmi) e rifiuta il piano di aiuti europeo, proponendo di sostituirlo con un nuovo piano meno restrittivo e che, soprattutto, conceda più spazi di manovra. Molti ministri avrebbero voluto che la Grecia chiedesse non un altro programma ma un’estensione del programma attuale, che avrebbe dato loro la possibilità di negoziare, ma all’interno di una cornice definita e garantita.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE