Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Scontri tra Gaza e Israele

· Uccisi sette miliziani di Hamas ·

Il premier israeliano Netanyahu (La Presse/Ap)

Non accenna a scemare la tensione tra Israele e la Striscia di Gaza. Sono almeno sette i miliziani di Hamas, il movimento islamico che controlla Gaza, uccisi questa notte nei raid aerei lanciati da Tsahal come rappresaglia ai lanci di razzi contro località israeliane: lo hanno riferito fonti delle Brigate Ezzedine al-Qassam, braccio armato di Hamas, secondo cui la maggior parte delle vittime si sono registrate a Rafah, all’estremità meridionale della Striscia. Israele ha confermato gli attacchi, precisando che sono stati colpiti «nove tra siti terroristici e rampe di lancio» disseminate lungo l’intera Striscia, e che ieri da Gaza sono stati esplosi venticinque tra razzi e salve di mortaio.

Resta dunque molto complessa la situazione in tutto il Vicino oriente dopo il rapimento e l’uccisione dei tre studenti di una scuola rabbinica alcune settimane fa.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

06 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE