Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Scontri cruenti in Siria

· Due autobomba ad Aleppo ·

Non conoscono tregua le violenze in Siria. Due autobomba sono esplose oggi in un quartiere ad Aleppo, nella parte controllata dalle forze dell’esercito, causando «decine di morti e feriti». Nuovi scontri segnalati a Duma: migliaia di famiglie in fuga dai combattimenti.  Nei combattimenti di ieri sono state uccise circa 120 persone, ma le proteste si diffondono a macchia d’olio anche nei campi profughi in Giordania e in altri Paesi confinanti.

La notizia dell’attentato ad Aleppo è stata diffusa da un’emittente televisiva governativa e confermata dall’opposizione, che ha fornito un primo bilancio delle vittime. Secondo l’Osservatorio siriano per i Diritti Umani, una delle piattaforme degli attivisti in esilio, le esplosioni sono avvenute in piazza Saadallah Al Jabiri. Stando a questa fonte, ci sarebbero quaranta morti tra militari e civili. Tuttavia, le autorità non hanno fornito finora dettagli su quanto accaduto. Ieri si era recato in visita ad Aleppo il presidente Assad.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE