Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sciagura aerea in Colombia

· Il bilancio parla di 76 morti e cinque superstiti ·

Sciagura aerea in Colombia. Un aereo con 81 persone a bordo, tra le quali i componenti della squadra di calcio della serie a brasiliana Chapecoense, si è schiantato mentre tentava un atterraggio di emergenza ieri sera vicino alla città di Medellín. 

Personale medico assiste uno dei cinque superstiti dell’impatto (Epa)

L’hanno annunciato le autorità aeroportuali: «L’aereo immatricolato cp2933 trasportava la squadra della Chapecoense» si legge sul profilo Twitter dell’aeroporto Cordova di Medellin. «È una tragedia di proporzioni enormi» ha detto Elkin Ospina, sindaco di La Ceja, comune vicino al luogo dell'impatto. Al momento risultano 76 morti e cinque persone sopravvissute. Tra queste ultime ci sono anche tre calciatori: Danilo, Jackson Follmann e Alan Ruschel. Quest’ultimo, uno dei terzini della squadra, è stato ricoverato all’ospedale municipale di La Ceja. Le cattive condizioni meteo hanno impedito alle squadre di soccorso di accedere al sito del disastro, che si trova nel dipartimento di Antioquia nel nord ovest della Colombia. Il luogo è stato, quindi, raggiunto via terra. Le forti piogge e il buio della notte hanno tuttavia costretto le autorità a sospendere le ricerche dei sopravvissuti. A quanto sembra — stando alle prime ricostruzioni fornite dalle autorità — il velivolo, un rj-85 della compagnia boliviana Lamia, aveva segnalato problemi all’impianto elettrico, prima di scomparire dai radar nello spazio aereo colombiano.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 settembre 2018

NOTIZIE CORRELATE