Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Scatta
l’offensiva su Raqqa

· Forze curde attaccano la città siriana controllata dall’Is ·

Truppe curde in rotta per Raqqa (Reuters)

Non conosce sosta la lotta contro l’avanzata dei jihadisti in Siria. Le forze curde sostenute dagli Stati Uniti hanno annunciato ieri l’avvio di una nuova fase dell’offensiva contro Raqqa, la città nel nordest della Siria considerata una delle maggiori roccaforti dei jihadisti del cosiddetto stato islamico (Is). In un comunicato le forze curde affermano che l’obiettivo è «accerchiare Raqqa con il sostegno crescente della coalizione internazionale a guida statunitense». I caccia di Washington «garantiscono copertura aerea all’avanzata delle nostre forze o con l’assistenza di unità speciali alle nostre forze nella battaglia sul campo». Raqqa è sotto il controllo dell’Is dal 2014 e si ritiene che nella città vivano più di 200.000 civili in situazioni critiche. È uno snodo strategico essenziale.

Citato dai media curdi, il portavoce delle forze militari, Jihan Sheikh Ahmed, ha spiegato che l’obiettivo della nuova fase dell’offensiva è «liberare dalla presenza dell’Is i villaggi a est di Raqqa». Le operazioni per la riconquista della città sono iniziate lo scorso novembre, ma sono andate avanti a fasi alterne. Il sostegno degli Stati Uniti alle forze curde è oggetto di tensioni con la Turchia. Ankara ritiene che le forze curde siano legate al Pkk (Partito dei lavoratori del Kurdistan, organizzazione che i turchi considerano terroristica). E intanto, i combattimenti proseguono in molte altre zone della Siria non comprese nel cessate il fuoco. Nel nord della Siria militari turchi hanno colpito ieri 59 obiettivi dell’Is e ucciso 51 jihadisti del gruppo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE