Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nobel per la pace
a chi difende i bambini

Il premio Nobel per la pace è stato assegnato all’indiano Kailash Satyarthi e alla pakistana Malala Yousafzai, un indu e una musulmana, «per il loro comune impegno a favore dei diritti dei bambini e contro l’estremismo». È quanto si legge nel comunicato del comitato norvegese che assegna il prestigioso riconoscimento. Malala, 17 anni, è la più giovane a ricevere un Nobel, in 114 anni di storia del premio. Nel 2012 rimase vittima di un attentato dei talebani in Pakistan per il suo impegno a favore del diritto all’istruzione delle bambine. Meno conosciuto a livello internazionale, Kailash Satyarthi, di 60 anni, è stato promotore di diverse iniziative — tutte pacifiche — per denunciare il grave sfruttamento dei bambini a fini economici. E ha anche contribuito alla definizione di importanti convenzioni internazionali per tutelare i diritti dei più piccoli.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE