Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sanguinoso attentato nel Sinai

· Offensiva degli estremisti contro le forze di sicurezza egiziane ·

È di almeno dieci morti il bilancio dell’attacco contro le forze di sicurezza egiziane avvenuto oggi  nel Sinai settentrionale. Secondo l’emittente televisiva satellitare Al Arabiya, si è trattato di un attentato  con un’autobomba. Secondo le informazioni fornite da fonti della sicurezza, oltre ai dieci militari uccisi altri 35 sarebbero rimasti feriti.

L’esplosione, in base alla ricostruzione del quotidiano «Al Ahram», ha colpito un convoglio militare lungo la strada che collega Al Arish a Rafah. Dallo scorso luglio, quando l’ex presidente, Mohammed Mursi è stato deposto, oltre cento persone sono rimaste uccise in ripetuti attacchi contro le forze di sicurezza nel Sinai. E a conferma del clima di tensione, la polizia è dovuta intervenire ieri sera con il lancio di gas lacrimogeni a piazza Tahrir, al Cairo, per disperdere alcune centinaia di manifestanti che si stavano affrontando con lanci di pietre e bottiglie molotov.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE