Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per salvaguardare
il creato

· ​Teologia ed ecologia ad Halki ·

«Preghiamo il Signore affinché si possa continuare a ispirare e a informare, a educare e a formare, a ri-immaginare e a ri-esprimere “un nuovo cielo e una nuova terra”»: con queste parole il patriarca ecumenico Bartolomeo, arcivescovo di Costantinopoli, si è rivolto ai partecipanti al ii Summit di Halki, svoltosi dall’8 al 10 maggio nell’isola turca di Heybeliada. L’incontro, promosso dal patriarcato ecumenico con la partecipazione della Southern New Hampshire University, è stato dedicato al tema «Teologia, ecologia e la Parola. Una conversazione sull’ambiente, sulla letteratura e sulle arti», con il dichiarato intento di approfondire le radici letterarie e filosofiche della riflessione. Tema che da anni vede coinvolto Bartolomeo in prima persona, con l’obiettivo di definire uno sviluppo economico equilibrato e sostenibile, fondato su uno stile di vita in grado di promuovere la salvaguardia del creato.

di Riccardo Burigana

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

10 dicembre 2018

NOTIZIE CORRELATE