Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Roma

· Itinerari di Jean-Pierre Sonnet - 3 ·

La luna evade, spicchio o pallone bianco, dalle cupole oblunghe. Cattolico all’eccesso, il sole tramonta dietro – o forse dentro? – il tamburo di San Pietro. Dalla riva di fronte, la sinagoga interroga affrancata il grande duomo cristiano. Più in basso, tra gli argini, scorre la memoria.

Numeri e lettere


Sotto i nomi dei pontefici, sui frontoni di marmo, si confrontano perplessi con l’enigma delle lettere, con i rebus dei grandi numeri:

MCDLXVI

Tra calcoli eruditi, congetture dotte, se potessero decifrare l’oracolo della città, scritto in lettere maiuscole negli occhi degli anziani, segnato sulla fronte dei bimbi, inciso sulla pelle dei grandi:

Maranatha

____________________________________________________________________________________________________
Il testo è tratto da Il Messia alle porte di Roma di Jean-Pierre Sonnet, Effatà Editrice, Roma 2018, Edizione italiana a cura di Carlo Albarello. Nell’illustrazione: Louis Kahn, «Veduta di San Pietro» (1928-1929)

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE