Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Non si può essere tranquilli

· Aperto a San Giovanni in Laterano il ritiro spirituale dei sacerdoti ·

Come nel cenacolo il giorno di Pentecoste, anche durante un ritiro spirituale Maria ricopre un ruolo speciale. 

Lo ha ricordato il cardinale Stanisław Ryłko, presidente del Pontificio consiglio per i laici, nella messa celebrata nel pomeriggio di mercoledì 10 giugno nella basilica di San Giovanni in Laterano in apertura del terzo ritiro mondiale dei sacerdoti organizzato dall’International Catholic Charismatic Renewal Services e dalla Catholic Fraternity of Charismatic Covenant Communities and Fellowships.

Nell’omelia il presidente del pontificio consiglio al quale è affidato l’accompagnamento pastorale dei movimenti ecclesiali e delle nuove comunità della Chiesa, è entrato nel merito del ritiro spirituale che i sacerdoti provenienti da tutto il mondo seguiranno fino a domenica 14 giugno. Con un apparente paradosso il porporato ha auspicato che queste giornate non portino tranquillità ai sacerdoti, ma inquietudine: «una profonda inquietudine missionaria», uno slancio interiore per ripartire con accresciuto entusiasmo nella vocazione di ognuno. C’è infatti il rischio che, dopo anni di sacerdozio, si possa cedere «alla tentazione di volgersi indietro», di essere stanchi «di se stessi», e di perdere il calore del “primo amore”, di quando sentirono la chiamata del Signore.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE